Explicit Language Viewer Discretion Advised!

THE ART BELOW CONTENTS ADULT LANGUAGE AND EXPLICIT IMAGES. PLEASE, WE RECOMEND NOT TO SEE IF YOU'RE A CHILD OR A PERSON WITH HIGH MORALS.

lunes, 13 de septiembre de 2010

Bambola Barbie in versione transessuale

La celeberrima bambola Barbie, è stata ritoccata in versione transessuale, senza perdere nulla delle sue forme tradizionali, ma le sono stati aggiunti organi incontestabilmente maschili. Barbie trans è protagonista di una controversa mostra all’università di Alicante, nel sud della Spagna, organizzata dalla federazione gay-lesbica Decide-T.

Autori della “svolta” sono gli artisti Manuel Antonio Velandia. Lo scopo è presentare «Barbie perverse e sessuali, corpi travestiti, corpi transessuali, corpi che vengono resi invisibili per negare l’esistenza di questi esseri che ci sono estranei… questo non perchè lo siano veramente ma perchè rifiutiamo di accettare la diversità».

Barbie trans: perché? Anzi, perché no!? Il giocattolo è lo strumento attraverso il quale i bambini simulano le varie realtà della vita, da “il medico e il paziente” ai soldatini che fanno la guerra, e nel grande calderone che è il mondo in cui esistiamo l’uomo maschio e la donna femmina non esauriscono le possibilità dei temi di genere, ed è bene che lo si sappia quanto prima. Transessualismo: è un dato di fatto, il parlarne è solo questione di elasticità culturale. Lunga vita a Barbie.



No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada